giochi da tavolo natale 2018

I 2 giochi da tavolo per Natale

Stanchi di vedervi proposti i soliti Risiko e Monopoly con partite dalle durate interminabili? È la vostra occasione di riscatto: proponete questi classici moderni e il divertimento sarà assicurato.

Nonostante nell’immaginario comune Risiko e Monopoly siano praticamente gli unici due giochi da tavolo per famiglie al mondo, l’offerta è in realtà particolarmente ampia ed evoluta.
Tra tutti i titoli disponibili, di varia complessità e costo, esistono due “entry level” che mi sento di consigliare a tutti: Ticket to Ride e Carcassonne.
Questo perché hanno:

  • poche regole semplici da spiegare
  • una durata contenuta
  • una grande profondità per chi ha più esperienza.

Non è un caso che siano considerati universalmente due classici del gioco da tavolo moderno!

La confezione del gioco da tavolo Ticket to Ride

In Ticket to Ride, fino a 5 giocatori si scontrano per il “dominio” di tratte ferroviarie.
Per farlo, ciascun giocatore deve accumulare un set di carte del giusto colore e di numero pari alla lunghezza della tratta che vuole occupare.
Più tratte conquista e più punti accumula e, se riesce a collegare le due città indicate nelle sue carte obiettivo, guadagna dei punti aggiuntivi. Ma c’è un’altra faccia della medaglia: se non riesce a collegare tali città (magari perché bloccato da un altro giocatore), i punti non li guadagna ma li perde.

Ticket to ride in gioco


Ecco quindi che si scatena la guerra a chi arriva prima a bloccare le tratte necessarie a completare gli obiettivi o, magari, utili a impedire il raggiungimento di un obiettivo avversario.
La guerra in famiglia è assicurata, ma i tempi sono decisamente più rapidi di una partita a Risiko e vi verrà subito voglia di farne un’altra.
Ticket to Ride lo potete trovare in diverse versioni, ognuna pensata con un set di regole con qualche sfumatura differente:

La confezione del gioco da tavolo Carcassone.

In Carcassonne invece, dobbiamo “completare un puzzle” e, al contempo, dominarne alcune sue parti.
Mi spiego meglio: ad ogni turno, un giocatore pesca una tessera paesaggio e la posiziona sul tavolo, vicino a una tessera già presente. La tessera posizionata deve proseguire gli elementi di quella contigua (ad esempio, se è disegnata una strada, la nuova tessera dovrà proseguire quella stessa strada), pena il non poterla posizionare.
A questo punto, il giocatore può decidere di posare uno dei suoi 7 “meeple” (degli omini di legno) su un elemento della tessera che ha posizionato, sia questo una strada, un monastero, un castello. Quando tale elemento sarà completato (la strada chiusa da due città, il castello chiuso dalle mura, il monastero circondato completamente dal paesaggio), potrà riprendersi il meeple con anche i punti che l’operazione gli farà guadagnare, ma fino ad allora non potrà toccarlo.
Se la meccanica di base è semplicissima (posiziono una tessera e decido se posare anche il mio meeple), Carcassonne offre numerose decisioni tattiche da prendere e una buona dose di interazione diretta: posiziono il mio meeple per impedire che gli altri conquistino questo elemento? Completo l’elemento del paesaggio del mio avversario per impedirgli di ingrandirlo? Conservo il meeple perché potrei averne bisogno più avanti?

Carcassonne in gioco


Anche in questo caso la partita è breve (45 minuti circa) e il divertimento è assicurato.
Potete acquistare Carcassonne sia nell’edizione tradizionale, piuttosto comoda e facile da trasportare, che nel Big Box, contenente un gran numero di espansioni. Se siete fortunati potreste anche provare a rintracciare una rara Winter Edition che fa molto atmosfera natalizia… 🙂

E se il Natale lo passate in coppia? Di classici per due giocatori ne potete trovare tantissimi, e i due titoli consigliati valgono anche per le coppie, ma visto il periodo vi consiglierei Patchwork, una sorta di Tetris da tavolo dove dovrete comporre al meglio la vostra coperta di patchwork.


Le regole sono poche: i pezzi della “coperta” sono al centro del tavolo e possono essere pescati in base alla posizione di un apposito segnalino; ogni pezzo raccolto ha un valore che ci farà avanzare su un tracciato, terminato il quale la partita finisce e si contano i punti. Molta tattica, una grafica d’atmosfera e tempi contenuti. Lo potete trovare a questo link.

Buon divertimento sotto l’albero!

Grazie per aver letto l’articolo! 🙂 Se ti è piaciuto o è stato utile, potresti condividerlo cliccando su uno dei tasti qui sotto: aiuterà altri a trovarlo e mi farà sapere che l’hai gradito!
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Print this page
Print
Tweet about this on Twitter
Twitter

About

Da sempre appassionato di videogiochi, giochi da tavolo, fumetti, libri e cinema, ho deciso di aprire un blog dedicato a tutte queste mie manie per condividerle con spiriti affini!


'I 2 giochi da tavolo per Natale' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

@2017 - Seriamente Nerd. All Rights Reserved.

Close