La copertina di Sherazade Le Mille e una notte di Sergio Toppi

Sharaz-de – Le Mille e una Notte – Recensione

Le atmosfere de Le Mille e una Notte come non le avete mai viste, rivisitate per mano del grande Sergio Toppi.

Le 11 storie scritte originariamente per Alter Alter e per il “seguito” Sharaz-De Volume 2 sono state raccolte da Nicola Pesce Editore per inaugurare la collana Sergio Toppi Collection.

Di cosa parla Sharaz-de – Le Mille e una Notte?

Le storie riprendono la classica cornice de “Le Mille e una Notte” nonché le ambientazioni orientali e le strutture portanti: tutte le storie sono auto-conclusive e racchiudono una morale che mette in guardia il lettore\ascoltatore dagli eccessi.

Quindi troviamo una prima storia che racconta l’incipit della cornice, in cui il sovrano Shahriyar, impazzito per il dolore dato da un tradimento, inizia ad uccidere una donna ogni notte. Per impedire che il massacro continui, la principessa Sharaz-de si reca da lui e inizia a raccontargli una prima storia, con la promessa di altre che la seguiranno. Il sovrano, affascinato dal racconto, lascerà in vita Sharaz-de, che di notte in notte continuerà la sua narrazione.

Sharaz-de - Le Mille e una Notte di Sergio Toppi

In Sharaz-de – Le Mille e una Notte a farla da padrona è l’atmosfera, grazie alle splendide illustrazioni di Sergio Toppi. In queste storie l’autore è nel pieno controllo del suo tratto e del suo modo personale di costruire le tavole, e il risultato lo dimostra appieno: le griglie tradizionali sono assenti, sostituite da un forte uso dello sviluppo verticale della pagina per dare ritmo alla narrazione, che viene spezzata da spettacolari splash page. Tutto comunica in Sharaz-de e tutto è strutturato per trasmettere al lettore la storia, più che limitarsi al fargliela leggere.

Toppi inoltre evita una rappresentazione stereotipata dell’oriente, imbastendo un’ambientazione desertica quasi primordiale e barbarica che ben si sposa con il tono mitico delle singole storie.

Più volte, soprattutto guardando le tavole a colori, mi sono venute in mente le opere di Gustav Klimt per il modo in cui i corpi e le architetture si mescolano in un unico narrativo, denso di significati. Anche se non fosse narrativamente riuscito (cosa che invece è), il volume meriterebbe solo per la bellezza visiva.

 

Com’è l’edizione di Sharaz-de – Le Mille e una Notte?

Sharaz-de – Le Mille e una Notte viene presentato in una splendida edizione dalla Nicola Pesce Editore. Il volume è cartonato, con numerose pagine a colori. La carta è di ottima qualità, con il giusto peso per valorizzare il tratto delle tavole. A corredo c’è un’intervista a Toppi realizzata da Mariangela Rado nel 2010 e una prefazione a cura di Matteo Stefanelli.

Il volume è così bello che in casa lo teniamo in esposizione nella nostra libreria! <3

Sergio Toppi Collection Volume 1

Conclusione

Per gli amanti del fumetto è un acquisto praticamente obbligato, un volume prezioso da conservare e ri-leggere di tanto in tanto o anche solo sfogliare per riassaporarne la bellezza delle atmosfere.

Grazie per aver letto l’articolo! 🙂 Se ti è piaciuto o è stato utile, potresti condividerlo cliccando su uno dei tasti qui sotto: aiuterà altri a trovarlo e mi farà sapere che l’hai gradito!
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Print this page
Print
Tweet about this on Twitter
Twitter


About

Da sempre appassionato di videogiochi, giochi da tavolo, fumetti, libri e cinema, ho deciso di aprire un blog dedicato a tutte queste mie manie per condividerle con spiriti affini!


'Sharaz-de – Le Mille e una Notte – Recensione' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

@2017 - Seriamente Nerd. All Rights Reserved.

Close