Immagine di copertina di Grip

Grip – Recensione PS4

Quando dico “gioco di corse” pensate ad un auto futurisca che corre sul soffitto di una galleria a velocità improbabili mentre gli avversari cercano di fermarla a colpi di missili e mitragliatori? Allora Grip è il gioco di corse che fa per voi!

Grip è un gioco di corse arcade con ambientazione fantascientifica, dove delle particolari automobili gareggiano su un circuito facendo ricorso anche a missili, mitragliatrici e scudi difensivi pur di vincere.

Fino a qui niente di particolarmente diverso da un Wipeout qualunque ma la caratteristica fondamentale di Grip risiede proprio nelle sue vetture: si tratta di automobili dalle ruote di grandi dimensioni, capaci mantenendosi in gara anche dopo un impatto che le ha capovolte di 180° nonché di continuare a correre rimanendo incollate al soffitto di una galleria. Tutto questo a patto di continuare a mantenere la propria velocità di corsa estremamente elevata.

Uno screenshot di Grip per PS4

Questa trovata dona a Grip una forte propensione per un gameplay aggressivo e un ritmo di gara estremamente sostenuto: difficilmente vi pianterete a causa di un incidente e, la maggior parte delle volte, vi verrà dato modo di riparare ai vostri errori aggiustando la traiettoria mentre state continuando a correre a rotta di collo.

Ed è proprio questo che diverte in Grip e lo fa emergere rispetto a prodotti simili: ritmo e velocità sono sempre elevati (alla faccia del realismo), con gare brevi ma sempre soddisfacenti.

Per il resto si tratta di un titolo estremamente competente. La grafica non fa gridare al miracolo ma è estremamente curata e piacevole ma, soprattutto, riesce a trasmettere bene la sensazione di velocità delle gare, mentre la colonna sonora si compone di 24 tracce di artisti drum and bass che riportano quel feeling anni ’90 tipico del gioco originale (e del suo ispiratore, Wipeout).

Uno screenshot di Grip per PS4 in un percorso a tema naturale. È un gioco di corse arcade.

Le modalità di gioco sono abbastanza canoniche, articolandosi nelle classiche gare “one-shot” oppure in un campionato più strutturato, dove sarà possibile sbloccare nuovi bonus e customizzazioni sulla base dei risultati.

Sono abbastanza vecchio da ricordare il titolo originale da cui Grip prende ispirazione, Rollcage, e devo ammettere che giocarci è stato un piacevole ritorno ad uno stile di videogiochi arcade che non provavo da molto.

Forse non verrà ricordato come un capolavoro, ma Grip è un ottimo arcade racer, capace di regalarvi momenti di adrenalina pura. Promosso!

Grazie per aver letto l’articolo! 🙂 Se ti è piaciuto o è stato utile, potresti condividerlo cliccando su uno dei tasti qui sotto: aiuterà altri a trovarlo e mi farà sapere che l’hai gradito!
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Print this page
Print
Tweet about this on Twitter
Twitter

About

Da sempre appassionato di videogiochi, giochi da tavolo, fumetti, libri e cinema, ho deciso di aprire un blog dedicato a tutte queste mie manie per condividerle con spiriti affini!


'Grip – Recensione PS4' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

@2017 - Seriamente Nerd. All Rights Reserved.

Close